Se c’è una cosa di cui mi lamento spesso, è la mia capacità di cominciare mille cose e di finirne nessuna. O quasi nessuna. Il problema è che dopo aver fatto 50 (cinquanta 😳😃🎉🎉🎉 giorni!) inizio a chiedermi l’utilizzo pratico di quello che sto imparando. E la tentazione di mollare qui, a metà strada, è forte. Per fortuna i #100DaysOfCode prevedono un diario quotidiano su cui registrare i propri progressi. Serve sì come log dei propri passi, ma ho scoperto un’altra funzione importante: ricordare tutta la strada fatta fin qui. Rileggere il diario di bordo della mia avventura, adesso che sono al giro di boa, mi ha fatto vedere lucidamente i miei progressi. Certo, mi manca ancora molta strada, e sono mille le cose da imparare ma… insomma… dai… quanto sto diventando bravino 🤪. Non bravo, per quello ce ne vuole, ma i puntini della mia formazione stanno un po’ alla volta andando al loro posto. E questo mi fa star bene.

Una citazione è una citazione è una citazione

Mi sono bloccato su un aspetto di VueJS: le transiction. Penso sia dovuto a una mia scarsa conoscenza delle animazioni e delle transiction in CSS, problema che dovrò affrontare prima o poi. Per il momento ho affrontato il problema staccando la testa da VueJS e concentrandomi su due aspetti:

  • ho rifatto un progetto di FreeCodeCamp
  • ho seguito un corso di Udacity sulla Canvas in HTML5

Il secondo punto, il corso Udacity, mi ha un po’ deluso: è stato abbastanza semplice e superficiale. Però mi ha dato un’infarinatura di come funziona la Canvas: in futuro approfondirò la questione.

Invece del progetto Random Quote Machine sono soddisfatto: la versione nuova, costruita con VueJS, è venuta è più elegante.

A sinistra la la nuova versione (creata usando VueJS). A destra la versione dell’anno scorso (fatta con JQuery)

Oltre a essere più bellina, la nuova versione cambia colore ogni volta che viene generata una nuova citazione.

Mi piace molto il gradiente e i pulsanti con il colore abbinato. E mi piace sopratutto che con meno codice ho creato un’applicazione più elegante, leggera, flessibile. Sì, lo so, pare uno spottone, ma aver ridotto il tutto a 130 righe di codice contro le 300 di prima è un buon risultato, per me.

Il log della settimana

47th day Questi giorni sono complicati, ieri non sono riuscito a fare nulla: stavo troppo male. Per fortuna le regole dei #100DaysOfCode permettono di saltare un giorno (ma non di saltare più giorni consecutivi). Oggi ho completato la sezione 13, Filters e Mixins. Non ho capito bene il perché di questi nomi ma non mi preoccupa troppo. Un filter serve per modificare come appare a schermo un dato, senza modificare il dato stesso. Un Mixin, invece, serve per scrivere del codice riutilizzabile in più compomenti diversi. Penso siano entrambi degli strumenti utili.

48th day Finalmente sono riuscito a lavorare un pochino senza troppi impicci. Non avevo voglia di studiare e di affrontare un altro capitolo del corso, quindi ho deciso di provare a mettere in pratica quanto imparato finora. Ho rifatto uno dei progetti di FreeCodeCamp, Random Quote Machine. È un’app molto semplice: mostra una citazione (più o meno famosa) e cliccando sul pulsante New Quote ne mostra una nuova scelta casualmente da un archivio. È la seconda volta che rifaccio questo esercizio, ma è la prima votla che sono davvero soddisfatto del risultato ottenuto. VueJS è una soluzione facile, veloce e sopratutto comoda.

Link alla Random Quote Machine

49th day Oggi non ho propria voglia di studiare cose complicate. Le transiction e le animazioni in VueJS sono più difficili da comprendere rispetto a quello che immaginavo. Per non perdere completamente il giorno ho deciso di guardare un video corso di Udacity: [HTML5 Canvas] (https://eu.udacity.com/course/html5-canvas–ud292). L’argomento mi interessa, sopratutto nella prospettiva di riprendere in mano Construct. Comunque, ho seguito e fatto tutti gli esercizi della prima sezione. Mi manca da fare il progetto di metà corso.

50th day Finito il corso Udacity su HTML5 Canvas. Beh, corso è una parola grossa: è più una infarinatura sui concetti base. Però è stato interessante. Adesso però è il momento di tornare su VueJS.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: